Incentivi per funzioni tecniche (art.113 del codice dei contratti): conseguenze della riformulazione normativa introdotta dal cd decreto “sblocca cantieri”

funzioni

Fa discutere tra gli addetti ai lavori la proposta di riformulazione della disposizione concernente quegli incentivi previsti dalla legislazione sui contratti pubblici volti a remunerare lo svolgimento di alcune funzioni tecniche nell’ambito delle procedure di realizzazione delle opere pubbliche e non solo, previsti dall’art.113 del codice dei contratti

di Antonino Salamone

Ci si riferisce alla sostituzione nel testo delle parole “per le attività di programmazione della spesa per investimenti, di valutazione preventiva dei progetti, di predisposizione e di controllo delle procedure di gara e di esecuzione dei contratti pubblici” con le parole “ per le attività di progettazione, di coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, di verifica preventiva della progettazione”.

Il tema che qui si vuole affrontare è quello del significato che l’operazione di “trapianto normativo” verrà ad assumere sul piano degli effetti giuridici conseguenti.

Continua a leggere…..

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *