Decreto “Cura Italia”: prima nota di lettura dell’ANCI sulle principali norme di interesse degli Enti locali

Partenariato Pubblico Privato

L’analisi del testo del decreto legge n. 18/2020: in allegato anche la relazione tecnica e quella illustrativa

L’Associazione dei Comuni in collaborazione con la Fondazione IFEL ha elaborato nella giornata di ieri una prima nota di lettura sulle principali norme di interesse degli Enti locali contenute all’interno del cd. Decreto “Cura Italia” (decreto legge 17 marzo 2020, n. 18 pubblicato in Gazzetta nella notte tra martedì e mercoledì).
Come si può leggere nella relazione illustrativa al decreto, la risposta del Paese alla diffusione repentina dell’epidemia da Coronavirus è immediata e incisiva. Nel fronteggiare la crisi epidemiologica senza precedenti, l’Esecutivo si è dato tre obiettivi prioritari: proteggere la salute dei cittadini, sostenere il sistema produttivo, salvaguardare la forza lavoro.
All’interno il focus su:
– norme relative al personale;
– norme relative agli amministratori locali;
– norme relative ai procedimenti amministrativi;
– norme fiscali e finanziarie;
misure economiche a sostegno dei lavoratori.

Sono inoltre disponibili la relazione tecnica e quella illustrativa al decreto legge 17 marzo 2020, n. 18. Qui riproponiamo la sintesi del decreto ad opera del nostro esperto Amedeo Scarsella, pubblicata sul supplemento Ultim’ora de La Gazzetta degli Enti Locali di ieri.

>> LA NOTA DI LETTURA ANCI.

>> LA RELAZIONE ILLUSTRATIVA.

>> LA RELAZIONE TECNICA.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *