L’individuazione e gestione del conflitto d’interessi

Giovedì 21 aprile 2022 – ore 9.00 – 13.30
Docente: Cristiana Bonaduce

Il corso fornisce gli strumenti per la corretta individuazione e gestione delle varie fattispecie di conflitto di interessi.

Saranno oggetto di particolare approfondimento gli aspetti legati alla gestione del conflitto d’interessi nei processi a maggior rischio di corruzione, ovvero:

– procedure di affidamento dei contratti pubblici;

– commissioni di concorso;

  • verifiche ispezioni e sanzioni.

Contestualmente si analizzeranno gli ulteriori aspetti di natura gestionale, quali gli obblighi di astensione e dichiarativi, la gestione e conservazione delle dichiarazioni ed i flussi informativi nei confronti del Responsabile della prevenzione della corruzione.

Ampio spazio sarà dedicato all’esame di casi operativi, interpretati alla luce dei più significativi orientamenti dell’ANAC e della giurisprudenza.

PROGRAMMA

Il conflitto di interessi

• La nozione di conflitto di interessi: ratio della previsione e inquadramento normativo nel contesto nazionale ed internazionale di lotta alle frodi e alla corruzione.

• Le disposizioni normative in materia.

• La corretta individuazione del conflitto di interessi in concreto:

–        ipotesi tipiche ed atipiche;

–        il conflitto attuale e potenziale;

–        il conflitto di interessi apparente;

–        le “gravi ragioni di convenienza”.

• Esame di casi concreti, prassi ANAC e giurisprudenza amministrativa su ipotesi, tipizzate e non, di conflitto di interessi.

 

Il conflitto di interessi nelle diverse aree dell’Ente: focus sulle aree più esposte a rischio di corruzione

• La mappatura dei processi: l’individuazione e ponderazione del rischio nei vari processi.

• La gestione del rischio: individuazione delle misure.

• Il conflitto di interesse nelle procedure di gara:

–        l’art. 42 del Codice dei contratti pubblici e il rapporto con le altre disposizioni in materia;

–        l’ambito soggettivo e oggettivo di applicazione dell’art. 42;

–        le Linee guida ANAC n. 15 e gli altri orientamenti ANAC sulle commissioni di gara.

• Il conflitto di interesse nella selezione del personale, con particolare riferimento ai componenti delle commissioni giudicatrici di concorsi pubblici.

• Il conflitto di interesse nei processi di controlli, verifiche, ispezioni e sanzioni.

 

La gestione del conflitto d’interessi

• L’obbligo di astensione.

• La comunicazione del conflitto di interesse all’Amministrazione.

• Gli obblighi dichiarativi e di comunicazione.

• Il contenuto della dichiarazione.

• La gestione delle dichiarazioni da parte dell’Amministrazione.

• I controlli sulle dichiarazioni: individuazione delle modalità, tempi ed autori dei controlli (PNA 2019).

• Le altre misure di prevenzione e mitigazione del rischio del conflitto d’interessi.

• La corretta gestione del dovere di astensione: gli orientamenti dell’ANAC.

• Le misure rafforzative e le misure inadeguate.

 

Le conseguenze in caso di violazione

• Le conseguenze giuridiche derivanti dalla violazione e dall’inosservanza dei comportamenti da seguire in caso di conflitto d’interessi: risvolti amministrativi, civili, penali, contabili, ecc.

Il regime sanzionatorio e le responsabilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.