La gestione della fase esecutiva degli appalti di lavori pubblici

Dal Codice dei contratti al D.M. n. 49/2018: modifiche e varianti in corso di esecuzione, sospensioni, riserve, subappalto, documenti contabili, ecc.

Venerdì 13 maggio 2022 – ore 9.30 – 12.30
Docente: Alberto Ponti

Il Decreto n. 49/2018 del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti disciplina in modo dettagliato i compiti del Direttore dei lavori (DL).

La fase successiva alla firma del contratto richiede lo svolgimento di importanti adempimenti tecnico-amministrativi, sui quali è necessario porre la massima attenzione per evitare che insorgano delicate problematiche in termini di contenzioso e responsabilità. Si pensi, a titolo esemplificativo, alle riserve, ai documenti contabili, alle modifiche e varianti in corso di esecuzione, alle forme di controllo sulla ditta appaltatrice, ecc.

Il corso, di taglio operativo, esamina ruolo e compiti del DL, anche in relazione ai suoi rapporti con gli altri soggetti che intervengono nella fase esecutiva dell’appalto, analizzando i vari atti che tale figura deve redigere al fine di gestire correttamente la fase successiva alla firma del contratto.

PROGRAMMA

Il direttore dei lavori

• Nomina e requisiti.

• Rapporti con altre figure.

• Gli strumenti per l’esercizio delle attività di controllo e verifica.

 

La stipulazione del contratto

• Il termine per la stipula.

• La forma del contratto.

• L’efficacia del contratto.

• Il termine dilatorio per la firma a seguito del recepimento della Direttiva ricorsi.

• L’esecuzione d’urgenza: casistica.

• L’eventuale clausola arbitrale.

• L’accordo bonario.

• L’inefficacia del contratto.

 

Funzioni e compiti del direttore dei lavori nella fase preliminare

• L’attestazione dello stato dei luoghi.

• La consegna dei lavori:

–           ordinaria;

–           parziale;

–           d’urgenza;

–           l’impossibilità alla consegna.

• Le conseguenze nell’ipotesi di recesso dell’operatore a seguito di tardata consegna dei lavori.

• Le attività del direttore dei lavori in caso di subentro di altro operatore.

 

Il subappalto nei contratti pubblici

• Differenza tra subappalto e subcontratto.

• I compiti del direttore dei lavori nel subappalto e nel subcontratto: le verifiche di sua competenza.

• L’individuazione delle parti di prestazione che la ditta appaltatrice deve eseguire direttamente e quelle che possono essere affidate a terzi.

• La documentazione che l’operatore economico deve produrre per l’autorizzazione al subappalto.

• L’autorizzazione al subappalto:

–          le verifiche e gli adempimenti da svolgere;

–          le ipotesi di silenzio assenso.

• Il pagamento dei subappaltatori:

–          casi in cui è necessario il pagamento diretto a cura della stazione appaltante;

–          ulteriore casistica.

 

Le modifiche in corso di esecuzione delle prestazioni

• Il divieto di modifiche introdotte dall’esecutore.

• Le varianti introdotte dalla stazione appaltante:

–          casi di ammissibilità;

–          le varianti finalizzate al miglioramento delle prestazioni;

–          i limiti di importo;

–          la competenza alla loro approvazione;

–          la documentazione necessaria;

–          il quinto d’obbligo;

–          l’atto di sottomissione;

–          il contratto aggiuntivo;

–          le variazioni non sostanziali e l’obbligo di esecuzione.

• I documenti da redigere per le ipotesi di modifica/variante e le relative comunicazioni all’ANAC.

 

Funzioni e compiti del direttore dei lavori nella fase di esecuzione

• L’accettazione dei materiali:

–          i casi di rifiuto;

–          l’accettazione definitiva;

–          la responsabilità nell’accettazione dei materiali;

–          le prove sui materiali.

• La verifica del rispetto degli obblighi dell’esecutore e del subappaltatore:

–          la verifica della presenza in cantiere delle ditte subappaltatrici;

–          la verifica dei lavori subappaltati;

–          le registrazioni delle contestazioni dell’appaltatore sui lavori subappaltati;

–          le segnalazioni al RUP.

• Le verifiche in caso di avvalimento dei requisiti.

• Le segnalazioni del direttore dei lavori:

–          lo stato di consistenza;

–          indicazioni per l’irrogazione delle penali;

–          la verifica della documentazione su progetti strutturali;

–          la determinazione dei nuovi prezzi;

–          la relazione sui sinistri in cantiere;

–          i danni da forza maggiore;

–          le verifiche sulla sostenibilità ambientale.

• Modifiche, variazioni e varianti contrattuali:

–          la proposta di variante al RUP;

–          le varianti in diminuzione;

–          la procedura di approvazione dei nuovi prezzi;

–          le modifiche di dettaglio disposte dal direttore dei lavori;

–          le varianti proposte dall’operatore economico.

• Contestazioni e riserve: la disciplina da definire negli atti di gara.

• Le sospensioni e la ripresa dei lavori:

–          casistica;

–          i documenti da redigere;

–          la clausola contrattuale per il calcolo dei danni in caso di sospensione dei lavori;

–          la responsabilità del direttore dei lavori per sospensioni illegittime.

• La gestione dei sinistri in cantiere.

• Funzioni e compiti al termine dei lavori:

–          il certificato di ultimazione lavori;

–          il verbale di constatazione sullo stato dei lavori;

–          l’assegnazione di un termine per completare i lavori;

–          le attività del direttore dei lavori in sede di collaudo.

• Il controllo amministrativo e contabile:

–          natura dei documenti di contabilità;

–          il principio di costante progressione della contabilità;

–          analisi dei documenti contabili (loro contenuti e finalità);

–          la contabilità semplificata per lavori di importo inferiore a 40.000 euro.

 

Iter degli adempimenti relativi alla fase post firma contratto: sintesi conclusiva

• Convocazione della ditta per l’avvio dei lavori.

• Verbale di avvio dei lavori.

• Pagamento dell’anticipazione.

• Tenuta della contabilità dei lavori.

• Documenti per le modifiche in corso di esecuzione.

• Verbali di sospensione.

• Verbali di ripresa.

• Riserve della ditta.

• Relazione riservata del DL sulle riserve.

• Proposta di accordo bonario del RUP.

• Procedimento di applicazione delle penali.

• Procedimento di risoluzione del contratto.

• Gestione dei sinistri in corso di esecuzione.

• Verifiche dell’attività dei subappaltatori e subcontraenti.

• Redazione del certificato di collaudo o del certificato di regolare esecuzione.

• Svincolo della garanzia definitiva e delle ritenute a garanzia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.