Quanto sono semplici le procedure semplificate nel codice appalti?

procedure semplificate

L’articolo 36 del codice appalti è dedicato alle procedure di gara di importo a base di gara inferiore alla soglia comunitaria ed è noto come disciplina delle procedure di gara cosiddette “semplificate”.

di Luigi Oliveri

C’è, tuttavia, da chiedersi se davvero l’articolo 36 abbia realizzato, complessivamente e in relazione alla normativa che l’accompagna, una reale semplificazione.
Cosa significa, allora, in concreto, “semplificare”?

Dal punto di vista grammaticale, il verbo deriva dall’aggettivo “semplice”.

Studiando l’etimologia di questa parola, si nota che essa è composta deriva dal latino simplex-icis, a sua volta strutturato in due parti; il prefisso sim che è una forma sincopata di sine cioè “senza” e dal suffisso plex che deriva dal verbo plico cioè piegare.

Etimologicamente, quindi, semplice significa “senza una piega”, dunque per esteso qualcosa che è composto di una sola parte, diverso rispetto al duplex che di parti ne ha due e così via.

>> CONTINUA A LEGGERE…

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *