Gli appalti pubblici dopo la conversione del Decreto “Cura Italia”

Sospensione delle procedure. Procedure speciali in deroga. Modifiche al Codice appalti. Responsabilità dell’appaltatore e della stazione appaltante

CORSO ON LINE IN DIRETTA
Mercoledì 6 maggio 2020 –  dalle ore 10.00 alle ore 12.00
Docente: Alessandro Massari

Il corso illustra le importanti novità in materia di appalti pubblici contenute nella Legge di conversione del Decreto Legge n. 18/2020 (cd. “Cura Italia”):

sospensione dei termini delle procedure fino al 15 maggio 2020 e comportamenti da tenere;
proroga validità dei certificati;
procedure speciali e deroghe alle procedure ordinarie;
– estensione dell’anticipazione del prezzo negli appalti;
– responsabilità per ritardo o inadempimento dell’appaltatore e della stazione appaltante per l’attuazione dei provvedimenti di gestione dell’emergenza da Covid-19;
acquisiti informatici per lo smart-working e per la didattica a distanza;
acquisti sanitari;
– lavori di somma urgenza;
– ecc.

Il corso fornirà risposte anche ai numerosi interrogativi delle stazioni appaltanti e degli operatori economici sui comportamenti da osservare in relazione alla disposizione dell’art. 103 del Decreto, che ha previsto la sospensione di tutti i termini dei procedimenti amministrativi fino al 15 maggio 2020, alla luce delle interpretazioni del MIT e dell’ANAC. Saranno illustrati gli accorgimenti da adottare per le procedure da avviare e per quelle in corso di svolgimento, distinguendo sia la tipologia della procedura (aperte, ristrette, negoziate, telematiche, ecc.), sia gli effetti in relazione alla fase di espletamento della procedura.

I partecipanti avranno la possibilità di porre un quesito al docente, il quale fornirà risposta durante il corso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.