Appalti a corrispettivo zero e dimostrazione del minimo utile nella congruità dell’offerta

Che cosa hanno in comune la città di Catanzaro in Italia e il Ministero dell’Interno della Slovenia?

a cura dell’Arch. Paolo Capriotti

Entrambi gli enti hanno animato la giurisprudenza in questi ultimi anni sullo spinoso affare degli appalti a corrispettivo zero.

Ricorderete che il Consiglio di Stato, Sez. V, con la Sentenza n. 4614 del 3 ottobre 2017, si pronunciò favorevolmente sul caso del Comune di Catanzaro per la possibilità di pubblicare un bando di gara per il conferimento di incarichi di servizi tecnici a titolo gratuito.

CONTINUA A LEGGERE….

[libprof code=”316″ mode=”inline”]

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.