L’affidamento delle concessioni di grandi derivazioni a scopo idroelettrico può avvenire unicamente o con gara, o con società partecipate con socio privato scelto con gara o, fine, con partenariato pubblico-privato: è legittima, per la Cassazione, la sentenza del TSAP che stabilisca detta obbligatorietà anche nel periodo transitorio dato che non è più possibile applicare regole pregresse ormai ritenute lesive della libera concorrenza

Autore:

Per continuare a leggere i contenuti di questa pagina è necessario essere abbonati

Non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento?

Sei già abbonato?
Effettua il login, inserendo nome utente e password negli appositi spazi

Hai dimenticato la password?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *