LEGGE 29 luglio 2021, n. 108

direzione lavori

Legge 29 luglio 2021 n.108 – Conversione DL Semplificazioni

LEGGE 29 luglio 2021, n. 108
Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 maggio 2021, n. 77, recante governance del Piano nazionale di ripresa e resilienza e prime misure di rafforzamento delle strutture amministrative e di accelerazione e snellimento delle procedure. (21G00118) (GU Serie Generale n.181 del 30-07-2021 – Suppl. Ordinario n. 26)

TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 31 maggio 2021, n. 77
Testo del decreto-legge 31 maggio 2021, n. 77 (in Gazzetta Ufficiale – Serie generale – n. 129 del 31 maggio 2021 – Edizione straordinaria), coordinato con la legge di conversione 29 luglio 2021, n. 108 (in questo stesso S.O.), recante: «Governance del Piano nazionale di ripresa e resilienza e prime misure di rafforzamento delle strutture amministrative e di accelerazione e snellimento delle procedure.». (21A04731)

(GU Serie Generale n.181 del 30-07-2021 – Suppl. Ordinario n. 26)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 commento su “LEGGE 29 luglio 2021, n. 108

  1. ((c) il comma 13-ter e’ sostituito dai seguenti:))
    «13-ter. Gli interventi di cui al presente articolo,
    ((anche qualora riguardino le parti strutturali degli edifici o i
    prospetti,)) con esclusione di quelli comportanti la demolizione e la
    ricostruzione degli edifici, costituiscono manutenzione straordinaria
    e sono realizzabili mediante comunicazione di inizio lavori
    asseverata (CILA). Nella CILA sono attestati gli estremi del titolo
    abilitativo che ha previsto la costruzione dell’immobile oggetto
    d’intervento o del provvedimento che ne ha consentito la
    legittimazione ovvero e’ attestato che la costruzione e’ stata
    completata in data antecedente al 1° settembre 1967. La presentazione
    della CILA non richiede l’attestazione dello stato legittimo di cui
    all’ articolo 9-bis, comma 1-bis, del decreto del Presidente della
    Repubblica 6 giugno 2001, n. 380. Per gli interventi di cui al
    presente comma, la decadenza del beneficio fiscale previsto
    dall’articolo 49 del decreto del Presidente della Repubblica n. 380
    del 2001 opera esclusivamente nei seguenti casi:
    a) mancata presentazione della CILA;
    b) interventi realizzati in difformita’ dalla CILA;
    c) assenza dell’attestazione dei dati di cui al secondo
    periodo;
    d) non corrispondenza al vero delle attestazioni ai sensi
    del comma 14.
    Buongiorno, riporto fedelmente quanto disposto dal Decreto Semplificazioni convertito in legge. la mia domanda è:
    la conformità edilizia non è richiesta per le lavorazioni previste dal 110% e viene istituito il modulo CILA apposito; ma visto che l’articolo parla anche di lavorazioni previste su parti strutturali e sui prospetti….visto che sui prospetti possono esserci anche eventuali balconi ( che ad oggi ricadono nel bonus facciate al 90%), come bisogna regolarsi per la conformità di questi ultimi nel caso non fossero conformi??? Ringrazio sin d’ora per la preziosa collaborazione e porgo i miei cordiali saluti. Geom. P. Musso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *