Gestione adattiva del tempo di adempimento nei lavori pubblici e misure di mitigazione del rischio di protrazione dei tempi di messa in funzione dell’opera

Autore:
sblocca cantieri

Il termine prefissato per l’esecuzione dell’opera pubblica coincide con il tempo di adempimento delle obbligazioni assunte dall’appaltatore con la stipula del contratto d’appalto.

Dipende da tale termine l’applicazione di penali da tardato adempimento, conseguenti risoluzioni del contratto al maturare di un ritardo limite, la concessione di eventuali proroghe da parte della stazione appaltante, l’applicazione di premi di accelerazione (condizione riproposta dalle novelle normative oltre che dallo schema di regolamento del Codice).

Il termine prefissato per la conclusione delle prestazioni investe perciò sia l’impresa esecutrice, che deve organizzarsi al meglio per rispettare tale vincolo, sia la stazione appaltante che deve definire a priori un termine di espletamento ragionevole e proporzionato per consentire l’espletamento.

CONTINUA A LEGGERE

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *