Enti locali: nota operativa per la relazione sul bilancio di previsione 2021-2023

Corte dei conti, Sezione delle Autonomie 27 settembre 2021

Si ricorda che nelle Linee guida (ai sensi dell’art. 1, c. 166 e ss., della l. 23 dicembre 2005, n. 266) per la predisposizione della relazione sul bilancio di previsione 2021-2023 da parte degli organi di revisione economico-finanziaria degli Enti locali, approvate dalla Sezione delle autonomie della Corte dei conti con deliberazione n. 2/SEZAUT/2021/INPR del 12 aprile 2021, non era stato adottato il relativo questionario. Per adempiere a tale obbligo è quindi, sufficiente, trasmettere, entro il termine stabilito dalla Sezione regionale di controllo competente, tramite il sistema Con.TE, un documento che fornisca gli elementi richiamati nelle linee guida focalizzando l’attenzione su alcuni punti specifici delle previsioni.

L’insieme di dati e considerazioni contenuto nel parere sul bilancio di previsione 2021-2023, reso dai revisori agli organi elettivi, fornisce informazioni idonee ad assolvere anche l’obbligo nei confronti delle Sezioni regionali. Pertanto, nell’esecuzione dell’adempimento in questione può essere considerata la sostanziale equivalenza informativa di tale documento, se redatto sulla base dello schema approvato dal Consiglio dell’Ordine.

Al fine di facilitare i revisori nell’adempimento degli obblighi su richiamati la Sezione delle autonomie ha predisposto una nota operativa disponibile nel box “Utilità – Schemi/Modelli” presente nel portale Con.TE al link https://servizifitnet.corteconti.it/fitnet/private/home.

Ti potrebbe interessare anche

GLI EQUILIBRI DI BILANCIO DEGLI ENTI LOCALI
Analisi di tutti gli equilibri del sistema di bilancio degli enti localiA cura di Marcello Quecchia

Il libro approfondisce tutti gli equilibri, sia quelli immediati, che quelli impliciti, che l’ente locale deve garantire e il collegamento tra gli equilibri stessi.

Nella presente nuova edizione integrata ed aggiornata:
• sono analizzati i riflessi del pareggio di bilancio dell’art. 1, commi 819, 820 e 821, della legge n. 145/2018;
• sono analizzate le modalità di costituzione del fondo pluriennale vincolato per gli investimenti e per le spese di progettazione;
• sono analizzati i riflessi sugli equilibri delle quote accantonate, vincolate e destinate dell’avanzo di amministrazione e, anche con esempi pratici, gli schemi di cui ai prospetti a/1, a/2 ed a/3 di cui all’allegato 9 del D.Lgs. n. 118/2011;
• sono analizzate le possibilità di applicazione delle quote vincolate ed accantonate del risultato di amministrazione anche per gli enti in disavanzo;
• sono approfonditi i riflessi che i debiti fuori bilancio comportano sugli equilibri di bilancio;
• sono analizzati i riflessi sugli equilibri delle spese per i lavori di somma urgenza;
• sono analizzati i parametri di deficitarietà strutturale (fornendo anche un foglio excel per la verifica automatica).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *