Valore Pubblico: il bando che premia le buone pratiche della Pubblica Amministrazione

L’iniziativa di SDA Bocconi School of Management e del Gruppo editoriale Gedi ha l’obiettivo di individuare e condividere i progetti innovativi da cui partire per il rilancio del settore pubblico.

Al centro, l’innovazione manageriale e gestionale

 

CLICCA QUI per candidare i progetti e conoscere i dettagli di partecipazione

La ripartenza dopo la pandemia? La Pubblica Amministrazione può svolgere un ruolo centrale e diventare la leva di rilancio dell’intero sistema Paese. Ne è convinta SDA Bocconi School of Management che oggi lancia la Call to action “VALORE PUBBLICO: la Pubblica Amministrazione che funziona” ideata in partnership con il Gruppo Editoriale GEDI con il patrocinio del Ministero della Pubblica Amministrazione, di ANCI e di UPI.

L’iniziativa si inserisce nel progetto SDABocconi4GOV attraverso il quale SDA Bocconi, mette a disposizione 50 anni di esperienza nel settore pubblico per promuovere i processi di cambiamento richiesti dal PNRR verso una PA più moderna e competente.

Valore Pubblico intende incentivare l’innovazione e la modernizzazione nel settore pubblico, valorizzando le “buone pratiche” che permettono ai cittadini e alle imprese di avere a disposizione servizi più efficienti, inclusivi e al passo con i tempi.

“SDA Bocconi School of Management potenzia ulteriormente il proprio impegno al servizio del Paese puntando sulla formazione e sullo sviluppo delle competenze della classe dirigente e promuovendo, allo stesso tempo, i processi di modernizzazione della PA” – afferma Giovanni Valotti, professore ordinario del Dipartimento di Scienze sociali e politiche dell’Università Bocconi e membro del Comitato di Premiazione che valuterà i progetti che meglio risponderanno ai criteri distintivi indicati nel Bando di partecipazione  -. “L’obbiettivo della Call to action è stimolare e promuovere la condivisione delle buone pratiche nella logica dei principi ispiratori del PNRR per la riforma del settore pubblico. Il focus che genera il cambiamento, nell’ottica di SDA Bocconi, è la valorizzazione del capitale umano attraverso l’innovazione organizzativa e gestionale”.

Un orientamento che è completamente in linea con “l’ABC per ripartire” del PNRR che indica tre direttrici per la riforma della PA: accesso (reclutamento), buona amministrazione (semplificazioni e digitalizzazione) e competenze (profili, carriere e formazione).

Sono 10 le categorie previste dal bando a cui le amministrazioni potranno candidarsi presentando i propri i progetti: sostenibilità, digitalizzazione, diversità e inclusione, lavoro e sviluppo economico/imprenditoriale, nuove fragilità, sport, cultura e turismo, innovazione e creatività, semplificazioni, innovazioni gestionali. Nei criteri di valutazione saranno presi in considerazione il livello di innovazione del progetto, i risultati ottenuti e la riproducibilità in altri contesti.

Le amministrazioni pubbliche che intendono partecipare all’iniziativa possono candidarsi entro il 28 febbraio 2022 compilando il form di partecipazione (clicca qui per accedere al form) e allegando la documentazione richiesta.

Le amministrazioni selezionate parteciperanno ad un evento pubblico che si svolgerà entro il mese di giugno 2022.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.