L’ANAC si pronuncia sul compenso del progettista in caso di omissione del progetto definitivo

Autore:

La massima

“In caso di omissione del livello di progettazione definitivo, ai fini del calcolo del compenso del progettista, e dunque della base d’asta, la stazione appaltante deve tenere conto di tutte le prestazioni indispensabili per l’espletamento dell’incarico oggetto dell’affidamento, anche se riconducibili al livello di progettazione omesso”.

Il caso

Il Consiglio dell’ANAC, con delibera n. 31 del 26 gennaio 2022, ha reso un parere di precontenzioso, nell’ambito di un affidamento del servizio di progettazione esecutiva, su istanza dell’operatore economico che lamentava l’incapienza della base d’asta, ritenuta insufficiente a remunerare alcune prestazioni necessarie all’esecuzione del servizio, riconducibili al livello di progettazione definitivo, omesso dalla stazione appaltante ai sensi dell’art. 23, comma 4, d.lgs. 50/2016.

CONTINUA A LEGGERE….

Non sei abbonato?

Clicca qui e contattaci per informazioni o password di prova al servizio

oppure

Chiamaci al numero 0541.628200
dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 17.30

Vuoi accedere ai contenuti di Appalti&Contratti senza attivare un abbonamento?

Acquista la nostra A&C Card per avere 3 mesi di accesso ai contenuti di Appalti&Contratti.it

Approfitta dell’offerta lancio a soli 90 Euro invece di 150 Euro!

VAI ALLO SHOP MAGGIOLI EDITORE

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.