Rdo MePA e affidamento diretto tra giurisprudenza e pareri: differenza tra preventivo e offerta e similitudine con la consultazione preliminare di mercato

A cura di Pier Luigi Girlando

Nell’esaminare la recente sentenza del TAR Sicilia 31/1/2022 n.265 in rapporto ai recenti pareri del MIMS n. 1153/2022 – relativo alla possibilità di derubricare una RDO a mera richiesta di preventivi – e n. 764/2020 – relativo all’inapplicabilità dei criteri di aggiudicazione in caso di affidamento diretto – emergono le seguenti criticità operative:

1) uso della RDO per gli affidamenti diretti di importo inferiore alla soglia nazionale;

2) criteri di aggiudicazione e affidamento diretto;

3) commistione tra preventivo e offerta;

Per quanto attiene alla questione della RDO e all’eventuale utilizzo finalizzato ad una richiesta di preventivi, il Ministero….

CONTINUA A LEGGERE

Non sei abbonato?

Clicca qui e contattaci per informazioni o password di prova al servizio

oppure

Chiamaci al numero 0541.628200
dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 17.30

Vuoi accedere ai contenuti di Appalti&Contratti senza attivare un abbonamento?

Acquista la nostra A&C Card per avere 3 mesi di accesso ai contenuti di Appalti&Contratti.it

Approfitta dell’offerta lancio a soli 90 Euro invece di 150 Euro!

VAI ALLO SHOP MAGGIOLI EDITORE

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.