Pillole di: Dibattito pubblico per le opere del PNRR – Stato dell’arte

Autore:

Lo strumento del dibattito pubblico è stato introdotto nell’ordinamento italiano dall’articolo 22 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 (Codice dei contratti pubblici), affinché le decisioni, almeno per le opere più importanti per la vita della società, non siano rimesse esclusivamente ad una determinazione dell’Amministrazione ma siano il frutto di un coinvolgimento delle collettività locali.

Nell’ordinamento francese, viceversa, è un istituto di più antica tradizione: introdotto ab origine nell’intento di assicurare la partecipazione del pubblico all’elaborazione di opere aventi un impatto sull’ambiente.

Il DPCM 10 maggio 2018, n. 76 ha individuato modalità, tipologie e soglie dimensionali delle opere da sottoporre a dibattito pubblico.

CONTINUA A LEGGERE….

Non sei abbonato?

Clicca qui e contattaci per informazioni o password di prova al servizio

oppure

Chiamaci al numero 0541.628200
dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 17.30

Vuoi accedere ai contenuti di Appalti&Contratti senza attivare un abbonamento?

Acquista la nostra A&C Card per avere 3 mesi di accesso ai contenuti di Appalti&Contratti.it

Approfitta dell’offerta lancio a soli 90 Euro invece di 150 Euro!

VAI ALLO SHOP MAGGIOLI EDITORE

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.