Esperibilità dell’azione di ripetizione in sede di ottemperanza di una sentenza di rigetto di annullamento di provvedimento. Pronuncia del Consiglio di Stato

Autore:

Commento a Consiglio di Stato, Sez. II, sent. del 25 marzo 2022, n. 2219.

Le Società appellanti avevano chiesto, con ricorso al TAR, l’annullamento del provvedimento, adottato dal Gestore Servizi Energetici GSE S.p.A (di seguito “GSE”), con il quale tali Società erano state dichiarate decadute dagli incentivi fiscali connessi alla realizzazione degli impianti fotovoltaici, ex D.M. 28.07.2005. Tale ricorso era stato respinto, e il GSE aveva adito lo stesso TAR, in sede di ottemperanza, al fine di ottenere la condanna delle Società stesse alla restituzione delle somme indebitamente percepite. Il TAR, nel giudizio di ottemperanza, aveva però dichiarato inammissibile tale richiesta, in quanto la sentenza di primo grado si era limitata a dichiarare l’infondatezza del ricorso proposto dalle Società, senza recare alcuna pronuncia di condanna alla restituzione delle suddette somme.

Di conseguenza, il GSE ha proposto ricorso al CDS, chiedendo la riforma emessa dal TAR in sede di ottemperanza, sostenendo che l’obbligo di restituire gli incentivi discende direttamente dal fatto che il medesimo TAR, nel giudizio di cognizione, aveva dichiarato pienamente legittimo il provvedimento di decadenza. Pertanto, il ragionamento del GSE era questo: se il Giudice di primo grado ha riconosciuto come legittimo il mio provvedimento di decadenza, ciò vuol dire che allo stesso Giudice potrò rivolgermi affinchè egli, pronunciando in ottemperanza, condanni le Società alla restituzione delle somme da queste percepite, in quanto tale condanna è la conseguenza diretta dell’accertata (dal medesimo Giudice) legittimità del provvedimento stesso.

CONTINUA A LEGGERE…

Non sei abbonato?

Clicca qui e contattaci per informazioni o password di prova al servizio

oppure

Chiamaci al numero 0541.628200
dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 17.30

Vuoi accedere ai contenuti di Appalti&Contratti senza attivare un abbonamento?

Acquista la nostra A&C Card per avere 3 mesi di accesso ai contenuti di Appalti&Contratti.it

Approfitta dell’offerta lancio a soli 90 Euro invece di 150 Euro!

VAI ALLO SHOP MAGGIOLI EDITORE

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.