Le nuove negoziazioni del MePA e del Sistema dinamico

Con il lancio del nuovo sistema di e-procurement previsto per il 25 maggio, le Amministrazioni e le Imprese si troveranno ad operare con una nuova piattaforma che li aiuterà a svolgere le proprie attività in maniera più semplice ma con diverse funzionalità aggiunte.

Vediamo nel dettaglio alcuni cambiamenti che riguarderanno gli strumenti Mercato elettronico e Sistema dinamico.

Le negoziazioni associate ai mercati telematici (MePA – SDAPA) sono state configurate per gradi crescenti di complessità, modulando l’ampiezza delle modalità di configurazione quando necessario.

Nell’ambito dei mercati telematici sono state individuate differenti tipologie di negoziazioni:

  1. Trattativa diretta MePA: affidamento negoziato con un unico fornitore
  2. Confronto di preventivi MePA: affidamento negoziato a seguito del confronto con più di un fornitore
  3. RDO MePA suddivisa in:
      1. Semplice: procedura negoziata mono lotto aggiudicabile al prezzo più basso
      2. Evoluta: procedura negoziata pluri lotto aggiudicabile secondo criteri differenti per lotto
  4. Appalto specifico SDAPA: procedura ristretta pluri lotto aggiudicabile secondo criteri differenti per lotto

Una sezione di domande in fase di pre-configurazione della gara aiuterà la stazione appaltante a procedere più velocemente al completamento delle informazioni necessarie alla pubblicazione della procedura, permettendo di inserire le informazioni comuni ai diversi lotti un’unica volta (ad esempio, criterio di aggiudicazione, modalità di formazione della graduatoria, punteggi totali, distribuzione dei punteggi).

La gestione della documentazione del procedimento si articola in tre differenti categorie di documenti, i quali si potranno:

  • consultare per conoscere termini e contenuti della procedura
  • reinviare controfirmati, qualora prodotti ed eventualmente già sottoscritti dalla P.A.
  • produrre a carico del concorrente (con o senza fac-simile offerto dalla P.A.)

La lista degli invitati alla gara viene arricchita con la possibilità di effettuare un sorteggio degli Operatori economici individuati dalla stazione appaltante (“scelti”), in aggiunta al sistema di selezione attraverso parametri specifici di categoria (“filtrati”) già in utilizzo.

Inoltre, senza dover compilare schede di offerta per tutti i singoli oggetti della fornitura, sarà sufficiente strutturare un unico schema di offerta contenente tutte le voci tecniche ed economiche da richiedere ai concorrenti, relativamente alla fornitura nel suo complesso.

Semplificazione della procedura di partecipazione alle Negoziazioni MePA – SDAPA

La procedura di partecipazione è resa più snella grazie alle seguenti modifiche:

  • Rimozione di diversi vincoli che condizionavano l’operatività degli utenti soprattutto in caso di partecipazione in forma aggregata
  • Implementazione dell’indicazione dell’avvalimento di altra impresa
  • Possibilità di accesso contemporaneo di più utenti sulla medesima procedura di partecipazione
  • In seduta pubblica, i concorrenti visualizzeranno solo i lotti di pertinenza a cui partecipano e saranno liberi di gestire autonomamente gli accessi alla funzione

Flessibilità nelle attività di valutazione delle offerte

La nuova componente di valutazione darà la possibilità di ripristinare stati e condizioni ad oggi irreversibili, facendo riferimento ad attività rilevanti e propedeutiche dell’aggiudicazione di una gara, in particolare:

  • Riammissione di fornitori precedentemente esclusi
  • Possibilità di modificare punteggi assegnati in fasi precedenti
  • Possibilità di assegnare punteggi manuali per criteri specifici e non globalmente
  • Possibilità di revocare o annullare aggiudicazioni

Approfondimento pubblicato sul sito Consip

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.