Cristallizzazione della soglia d’anomalia: principi e ratio (art. 95 d.lgs. n. 50/2016)

Autore:

L’art. 97 disciplina le “offerte anormalmente basse”, e stabilisce i criteri in base ai quali la SA determina la soglia in corrispondenza della quale (ed oltre la quale) l’offerta deve essere considerata come “anomala”, ossia non idonea, a causa dell’esiguità del prezzo, ad essere considerata come sufficientemente seria ed attendibile.

Tale soglia non viene predeterminata dalla SA; essa viene stabilita solo a seguito delle offerte presentate.

Può accadere quanto segue: dopo che la SA ha determinato la soglia di anomalia, un concorrente, che inizialmente era stato escluso dalla procedura, viene riammesso a partecipare, o per effetto di una successiva valutazione della stessa SA, la quale ha ritenuto che l’esclusione sia stata illegittima, oppure a seguito di una sentenza, la quale abbia accolto il ricorso del concorrente escluso.

CONTINUA A LEGGERE….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.