In tema di contenuto del piano di riassorbimento del personale

Autore:

Il giudice marchigiano, del TAR Marche, con la sentenza n. 329/2022 del 23 maggio ritorna sulla questione delle implicazioni del piano di riassorbimento del personale che, in attuazione della clausola sociale, gli operatori devono presentare in allegato alla documentazione amministrativa (in temi recenti, il TAR Toscana, sentenza n. 612/2022).

Il piano di riassorbimento, che deve esplicitare sotto il profilo quanti/qualitativo il riassorbimento del personale assunto dal progresso gestore dell’appalto (evidentemente un servizio), trova una compiuta disciplina con le Linee guida ANAC n. 13 e rappresenta un passaggio istruttorio, per il RUP che scrive la legge di gara, particolarmente delicato.

CONTINUA A LEGGERE….

 

Non sei abbonato?

Clicca qui e contattaci per informazioni o password di prova al servizio

oppure

Chiamaci al numero 0541.628200
dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 17.30

Vuoi accedere ai contenuti di Appalti&Contratti senza attivare un abbonamento?

Acquista la nostra A&C Card per avere 3 mesi di accesso ai contenuti di Appalti&Contratti.it

Approfitta dell’offerta lancio a soli 90 Euro invece di 150 Euro!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.