Anticipazione obbligatoria e la rateizzazione prevista nel contratto

Autore:

Con la recente comunicazione del 19 luglio, l’ANAC esprime alcune precisazioni sulla possibilità di rateizzare l’anticipazione c.d. obbligatoria di cui all’articolo 35, comma 18 del codice dei contratti escludendo, perentoriamente, che ciò possa oggetto di previsione fin dalla legge di gara.

Precisazione che, a sommesso avviso, per essere meglio compresa deve essere posta in rilievo con altri pareri espressi dalla stessa autorità ed è possibile, probabilmente, esprimere alcuni spunti/considerazioni istruttorie per i RUP.

La recente comunicazione

Con la recente comunicazione, in relazione alla questione della possibile rateizzazione come clausola prevista nel bando di gara, l’ANAC chiarisce che “la stazione appaltante non può derogare al codice appalti prevedendo unilateralmente, nel bando di gara, la rateizzazione dell’anticipazione al di fuori dei casi, previsti dallo stesso codice dei contratti ultratriennali nel settore della difesa e sicurezza”.

CONTINUA A LEGGERE….

 

Non sei abbonato?

Clicca qui e contattaci per informazioni o password di prova al servizio

oppure

Chiamaci al numero 0541.628200
dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 17.30

Vuoi accedere ai contenuti di Appalti&Contratti senza attivare un abbonamento?

Acquista la nostra A&C Card per avere 3 mesi di accesso ai contenuti di Appalti&Contratti.it

Approfitta dell’offerta lancio a soli 90 Euro invece di 150 Euro!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.