La campionatura dei dispositivi medici e l’applicabilità del soccorso istruttorio

Autore:

La decisione del Consiglio di Stato, Sez. III, 4.08.2022, n. 6827 e la conforme giurisprudenza sul punto

La fattispecie concreta oggetto della pronuncia riguarda una gara per l’affidamento della fornitura di emostatici, in relazione alla quale il Disciplinare prevedeva che i concorrenti producessero un campione per ciascuno dei prodotti presentati, prevedendo una causa di esclusione per l’omissione della presentazione o la non correttezza dei campioni stessi.

Nell’ambito di tale procedura la stazione appaltante ha escluso uno dei concorrenti in quanto la campionatura presentata risultava carente di alcune misure richieste dalla lex specialis.

In primo grado il ricorso dell’operatore avverso la propria esclusione è stato respinto in quanto il T.R.G.A. di Trento ha ritenuto che “la regola dell’esclusione del concorrente, inequivocabilmente sancita dalla lex specialis di gara consegue in tutta evidenza alla funzione dei campioni rispetto alle valutazioni di competenza della stazione appaltante”, ciò in quanto “la disponibilità della campionatura è un elemento di indispensabile supporto per la valutazione dei requisiti di capacità tecnica e professionale”.

In sede di appello il Consiglio di Stato ha ritenuto di accogliere il gravame del concorrente escluso in quanto la campionatura “non è un elemento costitutivo, ma semplicemente dimostrativo dell’offerta tecnica documentale, essendo destinata a comprovare, con la produzione di capi o prodotti dimostrativi detti, appunto, campioni, la capacità tecnica dei concorrenti e la loro effettiva idoneità a soddisfare le esigenze, spesso complesse, delle stazioni appaltanti”, sicché, in altri termini, la medesima campionatura “pur non costituendone una componente essenziale ed intrinseca, resta strettamente connessa all’offerta tecnica ed è funzionale alla sua migliore valutazione qualitativa”.

CONTINUA A LEGGERE…..

 

Non sei abbonato?

Clicca qui e contattaci per informazioni o password di prova al servizio

oppure

Chiamaci al numero 0541.628200
dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 17.30

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.