Fascicolo Virtuale dell’operatore economico: cosa cambia negli appalti pubblici

Presso la Banca Dati Anac è operativo il Fascicolo Virtuale dell’Operatore Economico (Fvoe) che consente alle stazioni appaltanti, attraverso un’interfaccia web, di verificare i requisiti di partecipazione agli appalti pubblici.

Dal 9 novembre il Fvoe è obbligatorio per partecipare alle gare di appalto.

Tre le principali novità, rispetto al sistema Avcpass precedente che va in soffitta:

– la verifica dei requisiti non si ferma alla fase di aggiudicazione ma viene estesa alla fase di esecuzione e dunque al mantenimento dei requisiti da parte di chi si è aggiudicato la gara e di eventuali subappaltatori;

– il Fascicolo verrà utilizzato per tutte le procedure di affidamento;

– verrà istituito l’Elenco degli operatori economici già verificati.

Attraverso questo elenco una stazione appaltante che sta aggiudicando una gara può osservare se un determinato operatore economico risulta già stato verificato in una precedente gara.

Anac ha partecipato al webinar organizzato da Assistal (qui il video) per spiegare alle stazioni appaltanti e agli operatori economici cosa cambia con l’introduzione del nuovo servizio e come va utilizzato.

A questo link potete trovare un sintetico vademecum che attraverso delle slide ripercorre quanto esposto dai funzionari dell’Autorità Alessandro Obino e Michele Pizziconi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *