Requisiti tecnico-economici e organizzativi del subappaltore nei lavori

Autore:

In virtù delle normative che disciplinano gli appalti pubblici in Italia, il subappaltatore è da sempre chiamato a soddisfare requisiti tecnico-economici e organizzativi, equiparabili a quelli richiesti all’appaltatore principale.

Tale requisito assume un’importanza cruciale nel contesto della corretta realizzazione delle opere.

All’interno del quadro normativo delineato dal D. Lgs. n. 50/2016, il vecchio codice dei contratti pubblici, si poneva particolare enfasi sull’articolo 105, comma 4, lettera b).

Tale disposizione imponeva che il subappaltatore fosse qualificato “nella relativa categoria“, con un riferimento implicito alle categorie SOA.

CONTINUA A LEGGERE….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *