Nuovo codice dei contratti e conservazione del fondo pluriennale vincolato

Autore:

In attesa dell’adeguamento dei principi contabili, la Commissione ARCONET, nella seduta del 18 ottobre 2023, fornisce chiarimenti, attraverso la risposta ad un quesito, in merito alla conservazione del FPV per le opere avviate applicando le norme del nuovo codice dei contratti (d.lgs. 36/2023).

Quesito

Il nuovo codice appalti (D.lgs. 36/2023) articola la progettazione in materia di lavori pubblici secondo due livelli: il progetto di fattibilità tecnica ed economica (PFTE) e il progetto esecutivo; eliminando quindi la fase di progettazione definitiva. Considerato che il PFTE deve essere elaborato e sviluppato prevedendo un grado di approfondimento equivalente di fatto al vecchio progetto definitivo, in attesa dell’aggiornamento del principio contabile applicato concernente la contabilità finanziaria Allegato n. 4/2 al D.lgs. 118/2011, si ritiene che l’avvio formale delle procedure di affidamento della progettazione di fattibilità tecnica ed economica consenta la conservazione del FPV, in quanto corrisponde alla sostanziale applicazione del principio contabile.

CONTINUA A LEGGERE….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *