Violazione definitivamente accertata: rilevano sanzioni e interessi?

Autore:

Commento a Tar Sicilia, Catania sentenza n. 88 del 05/01/2024

L’esclusione disposta a fronte di una certificazione attestante l’irregolarità contributiva del concorrente è da considerarsi quale atto dovuto non residuando alcun potere valutativo da parte della stazione appaltante.

Inoltre, ai fini espulsivi a rilevare è l’importo “complessivo” (di interessi e sanzioni), come confermato espressamente dall’art. 3, co. 3, del Decreto del ministero dell’economia e delle finanze 18 gennaio 2008, n. 40 “Modalità di attuazione dell’art. 48-bis del d.P.R. 29 settembre 1973, n. 602”.

Questi i principi espressi dal Tar Catania con la sentenza in commento.

CONTINUA A LEGGERE….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *