Rup nel nuovo codice appalti: profilo di ruolo o profilo professionale? (Parte II)

A cura di Luigi Oliveri

4 Maggio 2023
Scarica PDF Stampa
Modifica zoom
100%
Allo scopo, occorre passare dall’analisi del codice dei contratti a quella della disciplina contrattuale e di gestione del rapporto di lavoro.

L’indagine non può che estendersi, allora, al CCNL 16 novembre 2022 e, in particolare, alla descrizione delle declaratorie dei profili professionali.

Quella che maggiormente si avvicina alle funzioni del Rup è indiscutibilmente la declaratoria relativa ai profili dell’Area Funzionari ed Elevate Qualificazioni: “Appartengono a quest’area i lavoratori strutturalmente inseriti nei processi amministrativi-contabili e tecnici e nei sistemi di erogazione dei servizi che nel quadro di indirizzi generali, assicurano il presidio di importanti e diversi processi, concorrendo al raggiungimento degli obiettivi stabiliti, assicurando la qualità dei servizi e dei risultati, la circolarità delle comunicazioni, l’integrazione/facilitazione dei processi, la consulenza, il coordinamento delle eventuali risorse affidate, anche attraverso la responsabilità diretta di moduli e strutture organizzative”.

CONTINUA A LEGGERE….

Non sei abbonato?

Clicca qui e contattaci per informazioni o password di prova al servizio

oppure

Chiamaci al numero 0541.628200
dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 17.30

Luigi Oliveri

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento