Decreto semplificazioni-bis, art. 47-ter: disposizioni urgenti in materia di affidamenti dei concessionari

Decreto legge 31 maggio 2021 n. 77 convertito, con modificazioni, dalla legge 29 luglio 2021, n. 108

In fase di conversione, è stata disposta la proroga di un anno, dal 31 dicembre 2021 al 31 dicembre 2022, dell’entrata in vigore dell’obbligo di affidare con procedura ad evidenza pubblica (cd “esternalizzazione”) una quota pari all’ottanta per cento dei contratti di lavori, servizi e forniture – relativi alle concessioni di importo di importo pari o superiore a 150.000 euro – a carico dei concessionari “senza gara” diversi da quelli autostradali, di cui all’articolo 177, secondo comma, primo periodo, del Codice dei contratti pubblici.

La restante parte, ossia il 20 per cento, potrà essere realizzata da società “in house” per i soggetti pubblici, ovvero da società direttamente o indirettamente controllate o collegate per i soggetti privati, ovvero tramite operatori individuati mediante procedura ad evidenza pubblica, anche di tipo semplificato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *