Brevi note di commento alla sentenza del Consiglio di Stato n. 1108/2022. Sull’affidamento diretto del d.l. n. 76/2020 e il disperso principio di economicità

La sentenza del Consiglio di Stato, Sez. V, 15.02.2022, n. 1108.

La questione oggetto del giudizio riguarda una procedura di affidamento diretto esperito ai sensi della normativa derogatoria introdotta dall’art. 1 del d.l. n. 76/2020, convertito, con modificazioni nella legge n. 120/2020.

Com’è noto, detta previsione ha disposto – nella sua versione originaria – che le stazioni appaltanti procedono all’affidamento delle attività di esecuzione di lavori, servizi e forniture, nonché dei servizi di ingegneria e architettura (inclusa l’attività di progettazione) mediante affidamento diretto per importi inferiori a € 75.000 e tramite procedura negoziata senza bando ex art. 63 del d.lgs. n. 50/2016 per assegnazioni di importo pari o superiore a € 150.000 e fino alle soglie comunitarie. Il tutto “in deroga all’art. 36, comma 2 del d.lgs. n. 50/2016” (così gli artt. 1, comma 1 e 2, comma 1 del d.l.).

Si è passati, quindi, da un range di quattro modalità procedurali fino ad ora esperibili nel sotto soglia (affidamento diretto, affidamento diretto previa consultazione del mercato, procedura negoziata senza pubblicazione del bando e procedura aperta) ad uno ristretto di due (come si è visto, affidamento diretto e procedura negoziata senza pubblicazione del bando).

Il d.l. 31.05.2021, n. 77 – convertito, con modificazioni, nella legge 29.07.2021, n. 108 – ha, da ultimo, prorogato al 30.06.2023 la deroga all’art. 36 del d.lgs. n. 50/2016, disponendo altresì l’innalzamento a € 139.000 della soglia di esperibilità degli affidamenti diretti di forniture e servizi derogatori dell’art. 36.

CONTINUA A LEGGERE….

 

Non sei abbonato?

Clicca qui e contattaci per informazioni o password di prova al servizio

oppure

Chiamaci al numero 0541.628200
dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 17.30

Vuoi accedere ai contenuti di Appalti&Contratti senza attivare un abbonamento?

Acquista la nostra A&C Card per avere 3 mesi di accesso ai contenuti di Appalti&Contratti.it

Approfitta dell’offerta lancio a soli 90 Euro invece di 150 Euro!

VAI ALLO SHOP MAGGIOLI EDITORE

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.