ANCI, affidamento diretto emergenziale consentito anche per il servizio di tesoreria

Autore:

L’ANCI conferma la possibilità di affidare direttamente il servizio di tesoreria se il “compenso” dell’affidatario si colloca nell’ambito delle soglie individuate dai decreti semplificazione e quindi, per intenderci, infra 139mila euro.

L’affidamento diretto

In pratica, anche in questo caso, si ribadisce che l’affidamento diretto esige la condizione oggettiva dell’importo del contratto per cui si può procedere con affidamento diretto emergenziale fatte salve alcune puntualizzazioni.

In primo luogo è necessario che l’atto di avvio del procedimento amministrativo contrattuale venga adottato – ora per effetto della proroga dovuta al d.l. 77/2021 -, entro il 30 giugno 2023.

Da notare che, per la prima volta, nel quaderno operativo del mese di marzo 2022, anche l’ANCI esprime una prima, opportuna/necessaria, distinzione tra procedimento amministrativo contrattuale e procedura di aggiudicazione.

CONTINUA A LEGGERE….

Non sei abbonato?

Clicca qui e contattaci per informazioni o password di prova al servizio

oppure

Chiamaci al numero 0541.628200
dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 17.30

Vuoi accedere ai contenuti di Appalti&Contratti senza attivare un abbonamento?

Acquista la nostra A&C Card per avere 3 mesi di accesso ai contenuti di Appalti&Contratti.it

Approfitta dell’offerta lancio a soli 90 Euro invece di 150 Euro!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.