Il consigliere provinciale può accedere ai documenti del consorzio partecipato dall’Ente

Autore:

È illegittimo il diniego opposto dal consorzio partecipato dall’Ente, ed esercente un servizio pubblico di trasporto, all’istanza di accesso proposta dal consigliere provinciale e finalizzata ad ottenere copia degli atti relativi all’incarico conferito dal consorzio ad un professionista esterno: è quanto affermato dal TAR Veneto (Sez. I), nella sentenza 23 maggio 2022, n. 768.

Ed infatti, ai sensi dell’art. 43, comma 2 del TUEL (decreto legislativo n. 267/2000), i consiglieri comunali e provinciali “hanno diritto di ottenere dagli uffici, rispettivamente, del comune e della provincia, nonché dalle loro aziende ed enti dipendenti, tutte le notizie e le informazioni in loro possesso, utili all’espletamento del proprio mandato. Essi sono tenuti al segreto nei casi specificamente determinati dalla legge”.

CONTINUA A LEGGERE….

 

Non sei abbonato?

Clicca qui e contattaci per informazioni o password di prova al servizio

oppure

Chiamaci al numero 0541.628200
dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 17.30

Vuoi accedere ai contenuti di Appalti&Contratti senza attivare un abbonamento?

Acquista la nostra A&C Card per avere 3 mesi di accesso ai contenuti di Appalti&Contratti.it

Approfitta dell’offerta lancio a soli 90 Euro invece di 150 Euro!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.