L’invio contestuale a mezzo pec dell’offerta tecnica e dell’offerta economica non costituisce causa di esclusione diretta dalla procedura di gara

Autore:

Con la sentenza 11.9.2023 n. 8243 il Consiglio di Stato ha operato una rilevante distinzione rispetto alla violazione del divieto di commissione di elementi tecnici ed economici e delle conseguenze espulsive.

In particolare, secondo il giudice amministrativo solo l’inserimento di elementi economici all’interno dell’offerta tecnica può comportare l’esclusione automatica del concorrente, mentre la contestuale presentazione dell’offerta tecnica e dell’offerta economica (nel caso di specie senza garanzie di blocco dell’apertura) comporta l’esclusione solo se si dimostra che la Commissione l’ha visionata prima o nel corso delle valutazioni qualitative.

1. Il fatto.

La Stazione Appaltante richiedeva l’invio delle offerte tecniche ed economiche mediante posta elettronica certificata.

CONTINUA A LEGGERE….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *