I chiarimenti di ANAC sull’assoggettamento a ribasso dei costi della manodopera: la Delibera n. 528/2023

A cura di Maurizio Iacono Quarantino

Con Delibera n. 528 del 15.11.2023, l’ANAC, al fine di sciogliere un dubbio interpretativo sulla possibilità di assoggettare a ribasso anche i costi della manodopera, fornisce l’esegesi della disciplina in materia introdotta dal Codice 2023 affermando che “La lettura sistematica della prima parte dell’articolo 41, comma 14, del d.lgs. 31 marzo 2023, n. 36, secondo il quale i costi della manodopera sono scorporati dall’importo assoggettato al ribasso, e della seconda parte della norma, che riconosce al concorrente la possibilità di dimostrare che il ribasso complessivo offerto deriva da una più efficiente organizzazione aziendale, induce a ritenere che il costo della manodopera, seppur quantificato e indicato separatamente negli atti di gara, rientri nell’importo complessivo a base di gara, su cui applicare il ribasso offerto dal concorrente per definire l’importo”.

CONTINUA A LEGGERE….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *