I vizi del contratto di avvalimento non sono sanati dal contenuto della dichiarazione di impegno

Autore:

Con una recente sentenza il TAR Campania (TAR Campania, sez. I, 21.11.2023 n. 6417), in materia di avvalimento tradizionale, afferma che le lacune del contratto di avvalimento non possono essere sanate dal contenuto della dichiarazione di impegno.

In particolare, per il giudice amministrativo l’omessa indicazione specifica delle risorse nell’avvalimento tecnico-operativo determina la nullità del contratto (e la conseguente esclusione dell’operatore economico) anche se queste sono riportate nella dichiarazione di impegno resa dall’ausiliaria.

1. I fatti di causa.

Un operatore economico (nel caso di specie, un Consorzio Stabile) partecipava ad una procedura di gara stipulando due distinti contratti di avvalimento per acquisire delle attestazioni SOA di cui era privo, richieste quali requisiti per l’ammissione alla procedura.

L’operatore economico, al termine della procedura, risultava aggiudicatario.

Il secondo graduato proponeva ricorso lamentano la nullità di uno dei contratti di avvalimento (tradizionale e tecnico-operativo), ritenendo lo stesso nullo in quanto:
a) generico, non recando alcuna indicazione delle risorse e dei mezzi messi a disposizione dall’impresa ausiliaria;

b) condizionato, in quanto in ogni caso le risorse sarebbero state fornite dall’impresa ausiliaria solo previo pagamento da parte dell’impresa ausiliata.

CONTINUA A LEGGERE….

L’avvalimento nel nuovo Codice dei contratti pubblici

L’avvalimento nel nuovo Codice dei contratti pubblici

<p>Avvalimento gratuito, avvalimento premiale, avvalimento a cascata e partecipazione disgiunta dell&rsquo;impresa ausiliaria e dell&rsquo;impresa ausiliata alla procedura di gara: le novit&agrave; apportate dal nuovo codice dei contratti pubblici &ndash; d.lgs. 36/2023 &ndash; all&rsquo;istituto sono tante e ampliano le sue potenzialit&agrave; ma, nel contempo, pongono problemi interpretativi di non fmacile gestione.<br /><br />Il libro vuole essere una guida pratica utile per affrontare tali dubbi, fornendo indicazioni utili sulla redazione del contratto e della dichiarazione di avvalimento per non incorrere negli errori che possono comportare<br />la nullit&agrave; e anche l&rsquo;esclusione del concorrente.<br /><br />Il volume raccoglie, per comodit&agrave; di consultazione, un elenco delle clausole che &egrave; possibile utilizzare o, al<br />contrario, &egrave; opportuno evitare, nonch&eacute; una selezione di pronunce giurisprudenziali suddivise per argomenti e tematiche utili da consultare per avere indicazioni chiare su come muoversi nella gestione e redazione<br />degli atti, al fine di poter accedere a un istituto che consente in maniera significativa di aumentare le chances di aggiudicazione.<br /><br /><strong>Vincenzo Laudani</strong><br />Consulente legale in appalti pubblici. Si occupa della gestione della procedura di gara e dell&rsquo;esecuzione contrattuale in favore di imprese private. Svolge attivit&agrave; di formazione e di aggiornamento sull&rsquo;evoluzione giurisprudenziale, con particolare riferimento al settore dei servizi.</p>
Leggi descrizione
Vincenzo Laudani, 2023, Maggioli Editore
35.00 € 33.25 €

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *