Brevi considerazioni sui servizi ad alta intensità di manodopera nella nuova riforma del codice degli appalti

Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quinta) del 5/12/2023 n.10530, si è pronunciato sul ricorso proposto da Mara Soc. Coop. r.l. contro il Ministero della Difesa, per la riforma della sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio – Roma, sez. I, n. 6259/2023.

1. – Con determina a contrarre del 14 luglio 2022, il Ministero della difesa aveva indetto una procedura aperta in ambito UE, ai sensi dell’art. 60 dell’allora vigente decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, per l’appalto del servizio di manovalanza occasionale ed urgente connessa, e non, ai trasporti per le esigenze centrali e periferiche, e non, del Ministero stesso, anno 2023 (gara n. 3144713), rinnovabile per tre anni, suddivisa in nove lotti.

CONTINUA A LEGGERE….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *