Digitalizzazione, micro-appalti e acquisti economali

Autore:

L’Autorità Anticorruzione (ANAC), nei giorni scorsi, ha reso noti ulteriori pareri (ed una rilevante tabella di sintesi che può essere scaricata qui) in relazione alla questione della digitalizzazione anche degli “appalti” nei micro importi (di importo inferiore ai 5mila euro).

È piuttosto nota la querelle visto che detti micro appalti “sfuggivano” alle regole dell’acquisto tramite mercato elettronico per effetto dell’art. 1, comma 450 della legge 296/2006 che, appunto, consacrava detta deroga.

In realtà, spiega l’autorità anticorruzione, la deroga non ha nulla a che vedere con il nuovo impianto normativo in tema di digitalizzazione che riguarda tutti i contratti nessuno escluso.

CONTINUA A LEGGERE….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *