Costi della manodopera in appalti di fornitura: nessun obbligo dichiarativo anche se presenti servizi accessori (anche nel codice del 2023)

A cura di Vincenzo Laudani

Vincenzo Laudani 9 Luglio 2024
Scarica PDF Stampa
Modifica zoom
100%

Il TAR Sardegna, sez. I, 2.7.2024 n. 516 ricorda che l’indicazione dei costi della manodopera in offerta economica non è dovuta negli appalti di fornitura, e ciò anche laddove questa includa dei servizi post-vendita accessori.

I costi del personale relativi a tali servizi vanno infatti in tal caso considerati come costi indiretti, il cui importo rientra quindi nel corrispettivo offerto senza alcun obbligo di separazione.

Questa tesi era già stata affermata in altre pronunce precedenti sulla base della definizione di appalto di forniture presente nel Codice del 2016.

Questa definizione non è più presente nel Codice del 2023, ma tale elemento non ha ricadute rispetto al tema in questione, essendo comunque presente nelle direttive europee del 2014.

CONTINUA A LEGGERE….

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento