Il mancato rispetto del principio di separazione delle offerte non comporta sempre l’esclusione dalla gara

A cura di Salvio Biancardi

30 Maggio 2024
Scarica PDF Stampa
Modifica zoom
100%

Non comporta sempre l’applicazione della sanzione espulsiva il mancato rispetto della regola generale di separazione dell’offerta economica da quella tecnica.

In altri termini, il divieto di commistione non va inteso né in senso assoluto, né in senso formalistico, come meglio delineato nelle righe a seguire.

Lo ha chiarito il Consiglio di Stato nella sentenza n. 3663/2024

Il caso affrontato

Nell’ambito di un appalto per la fornitura di servizi energetici, l’impresa Alfa aveva interposto appello contro la sentenza del T.A.R., con cui era stato accolto il ricorso proposto dall’impressa Beta avverso il provvedimento della Stazione appaltante che aggiudicava ad Alfa l’appalto.

CONTINUA A LEGGERE….

Salvio Biancardi

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento