Alla CGUE il divieto di aggiudicare con il criterio più basso i contratti standardizzati ad alta intensità di manodopera

Autore:

Con l’ordinanza 10530 del 2023 il Consiglio di Stato ha rimesso alla C.G.U.E. questione pregiudiziale inerente alla compatibilità del divieto di aggiudicare i contratti standardizzati ad alta intensità di manodopera con il criterio del prezzo più basso anche laddove la Stazione Appaltante non abbia sottoposto a ribasso i costi della manodopera.

1. Il diritto italiano. Il prezzo più basso e le caratteristiche standardizzate.

L’art. 95 del Codice Appalti del 2016 (applicabile ratione temporis alla procedura in questione) prevedeva, al comma 4, la possibilità di fare ricorso al criterio di aggiudicazione del minor prezzo “per i servizi e le forniture con caratteristiche standardizzate o le cui condizioni sono definite dal mercato”.

CONTINUA A LEGGERE….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *