Affidamenti diretti comparativi: l’assenza di limiti agli inviti nell’indagine di mercato consente di derogare al principio di rotazione

A cura di Vincenzo Laudani

30 Maggio 2024
Scarica PDF Stampa
Modifica zoom
100%

L’art. 50 del Codice Appalti del 2023, al comma 5, prevede che il principio di rotazione non si applichi alle procedure negoziate sostanzialmente aperte, ossia alle procedure negoziate per le quali la Stazione Appaltante disponga un’indagine di mercato prevedendo di invitare tutti i soggetti richiedenti in possesso dei requisiti di partecipazione.

Secondo il TAR Calabria (TAR Calabria, sez. I, 29.5.2024 n. 848), questa previsione – pur essendo espressamente riferita alle sole procedure negoziate – si applica anche agli affidamenti diretti comparativi.

CONTINUA A LEGGERE….

Vincenzo Laudani

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento