La mancata indicazione del termine per ricorrere contro il provvedimento di decadenza da una concessione/appalto: solo una mera irregolarità

A cura di Salvio Biancardi

7 Giugno 2024
Scarica PDF Stampa
Modifica zoom
100%

Non può ritenersi illegittimo il provvedimento, con il quale, a seguito di una gara per l’assegnazione di una concessione, l’Amministrazione disponga la decadenza dalla stessa, senza specificare nell’atto il termine per ricorrere e l’autorità presso la quale il ricorso va presentato.

In questo caso sussiste una mera irregolarità del provvedimento.

La regola trova, ovviamente, applicazione anche per gli appalti pubblici.

Lo rammenta il T.A.R. Umbria nella sentenza n. 397 del 29 maggio 2024

CONTINUA A LEGGERE….

Salvio Biancardi

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento